Eventi

donatello

Premio AVI 2019

Sabato 6 aprile al teatro PIME di Milano nel corso della Jam Burrasca, consegna da parte del presidente Carlo Lecchi del premio AVI 2019 a Donatello per i 50 anni di carriera e a Paki per i tanti successi nel campo musicale

donatello

Consegna del premio a Donatello da parte di Carlo Lecchi e Rodolfo Maria Gordini

 

donatello

Donatello

 

donatello

Donatello

 

donatello

Donatello

 

paki

Consegna del premio a Paki da parte di Carlo Lecchi e Rodolfo Maria Gordini

paki

Paki

paki

Paki

 

Donatello

0
led zeppelin

La filosofia dei Led Zeppelin

Continua la rassegna mensile sui libri musicali: presentazione del libro La filosofia dei Led Zeppelin

La filosofia dei Led Zeppelin: evento, che si è tenuto nella sede dell’Associazione Vinile Italiana organizzato insieme all’associazione Mescalina e all’autore Tiberio Snaidero rappresenta il secondo appuntamento della rassegna Libri musicali.

La filosofia dei Led Zeppelin

Il presidente Carlo Lecchi con l’autore Tiberio Snaidero che firma il manifesto Avi

In occasione dell’anniversario dell’uscita dello Zeppelin I riproponiamo la rara cover provvisoria del III, fatta in fretta e furia in cartoncino scadente e che doveva essere restituita per avere la definitiva. Non tutti la restituirono, molte si distrussero, ma questa è rimasta quasi integra, come del resto il disco, che fa bella mostra esposta nella sede dell’associazione Vinile Italiana.

La filosofia dei Led Zeppelin

Rara cover provvisoria del Led Zeppelin III

“Oh lascia che il sole batta sul mio volto / con le stelle a riempire il mio sogno. / Sono un viaggiatore del tempo e dello spazio per essere stato dove sono stato”. Psichedelici, mistici, onirici. La filosofia della rock band più heavy e famosa del mondo viene messa a fuoco in un volume che analizza la personalità, la musica, i testi e la vita on the road dei quattro Zeppelin.

La filosofia dei Led Zeppelin

La copertina del libro su La filosofia dei Led Zeppelin scritto da Tiberio Snaidero

Solo un’indagine olistica può dar conto dello splendido paradosso rappresentato dalla band britannica, che è stata percepita nel corso della sua parabola come gruppo d’avanguardia, mentre allo stesso tempo spazzava via tutti i record di vendita dei dischi e delle presenze ai concerti. Un ampio e approfondito lavoro di esegesi ha consentito di determinare gli aspetti costitutivi della filosofia di Led Zeppelin, quelli cioè intenzionalmente comunicati dall’entità {Page-Plant-Jones-Bonham}.
Tiberio Snaidero ha insegnato lingua e cultura italiane nei licei e nelle università di Berlino e New York. Come ricercatore e autore, si è occupato soprattutto dell’approccio interculturale alla mediazione linguistica.

0
Casa Sanremo

Casa Sanremo

Durante la settimana del Festival siamo stati ospiti a Casa Sanremo

L’Associazione Vinile Italiana ha potuto immergersi nell’atmosfera Sanremese elettrizzata dal 69-simo Festival della Canzone e a Casa Sanremo ha potuto intervistare molti cantanti e incontrare personaggi dello spettacolo.

Casa Sanremo

Il presidente Carlo Lecchi davanti al Teatro Ariston

Tra le molte iniziative artistiche e musicali, momenti di intrattenimento e culturali, AVI ha partecipato Casa SIAE, un’ampia struttura allestita in Piazza Colombo per la prima volta quest’anno all’interno del progetto “Fuori Sanremo” di Rai Pubblicità.

Casa Sanremo

Carlo Lecchi davanti a Casa SIAE

Abbiamo ascoltato il concerto per i 50 anni di carriera di Lavezzi. Produttore, compositore e cantante, Mario Lavezzi è stato ospite dell’evento Caffè d’autore a Casa SIAE e durante l’evento ha celebrato i suoi successi esibendosi live con la sua band.

Casa Sanremo

Un momento del concerto di Mario Lavezzi

Siamo stati anche al Radio 105 Lounge che ci ha fatto compagnia con i suoi cantanti e i suoi talent. Radio 105 ha guidato gli ascoltatori attraverso la 69esima edizione del Festival di Sanremo con le anticipazioni e le curiosità della rassegna.

Casa Sanremo

Il presidente Carlo Lecchi a Radio 105

Durante la settimana di Sanremo Al Teatro Ariston è stata anche ufficializzata la consegna alla proprietà del tempio della musica italiana della chitarra pop Epiphone guitars di Andy Fluon da parte di Carlo Lecchi, presidente di Associazione Vinile Italiana e dello stesso Artista, che verrà esposta permanentemente nello spazio espositivo .

Casa Sanremo

Carlo Lecchi e l’artista Andy Floun consegnano al Teatro Ariston di Sanremo la chitarra pop

Una settimana ricca di incontri che ha visto l’Associazione Vinile Italiana divertito spettatore e protagonista nella splendida Sanremo. Un numero sempre crescente di appassionati del vinile ci segue. Arrivederci al prossimo anno!

0
born bayou

Presentazione libro “Born on the bayou”

Creedence Clearwater Revival – Born on the bayou

I Creedence Clearwater Revival rappresentano la quintessenza del rock’n’roll. Un rock essenziale e stringato che ha il marchio indelebile di quel piccolo genio di John Fogerty e dei suoi compagni di viaggio. Negli anni a cavallo fra i Sessanta e i Settanta, i Creedence hanno interpretato l’ala moderata del San Francisco sound e della California, un gruppo ati-pico sia musicalmente sia filosoficamente. Eppure sono stati la punta di diamante dell’industria discografica, abili come nessun altro a confezio-nare meravigliose canzoni senza tempo a 45 giri così come in Lp di stra­ordinario impatto artistico, sonoro ed emotivo.

born bayou

La formula era semplice: pochi fronzoli, arrangiamenti secchi e precisi, la voce di gola ruvida e ai=rabbiata, una sezione ri-tmica pulsante e coinvolgente, un ritmo for-sennato che si rigenera mescolandosi alle paludi della Louisiana, al blues del Mississippi, alle ballate epiche, al country del Sud e ai trip lisergici della baia. Il loro sound è un concentrato di emozioni epidermiche con ritornelli immortali come quelli di Proud Mary e Born on the Bayou.

Questo doveroso omaggio al gruppo californiano vuole essere un libro esaustivo e definitivo che, oltre a una lunga biografia e a una dettagliata discografia, contiene le schede dei dischi, le collaborazioni, le cover ita-liane e internazionali, un albero genealogico, la lista di tutti i concerti, i brani apparsi nei film e nelle colonne sonore, i più svariati piazzamenti nelle classifiche di vendita, fatti e antefatti, curiosità e aneddoti.

 

lecchi galli pedron

Aldo Pedron
È stato tra i fondatori della rivista «Il Mucchio Selvaggio» (1977-1980) e direttore di «L’Ultimo Buscadero» (1980-1992). Ha scritto per innumerevoli riviste specializzate. Ha collaborato alla stesura dei volumi anni Sessanta e anni Novanta dell ‘Enciclo-pedia Rock (Arcana) e a 100 Dischi ideali per capire il Rock (Editori Riuniti, 2007). È autore di Good Vibrations. La storia dei Beach Boys con Roberta Maiorano (Arcana, 2016) e l’ultimo suo libro è Ry Cooder. Il viaggiatore dei suoni (Arcana, 2017).

Maurizio Galli
Milanese, collabora con riviste on line specializzate del settore musicale tra cui L’Isola che non c’era, Mescalina e Magazzini Inesistenti.

firma copie bayouFirma copie al termine della presentazione di Born of the Bayou

0
parioli avi 2

David Bowie a Roma con Andy

Sabato 16 Febbraio David Bowie Show con Andy and the White Dukes, un viaggio immersivo nel mondo del Duca Bianco

parioli andy

Il concerto di ANDY & THE WHITE DUKES prende il via da Station to Station (colonna sonora del film Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino), per poi ripercorrere la straordinaria carriera del Duca bianco tra classici come Space Oddity, Heroes , Let’s dance ed altri intramontabili successi.

andyGrande successo al Parioli Theatre di Roma per il concerto di Andy Bluvertigo Fluon che ha proposto insieme al suo gruppo, i White Dukes, il repertorio di David Bowie.

parioli avi 2

Hanno fatto da contorno i calchi del volto ed alcuni vinili storici del Duca Bianco presentati da AVI – Associazione-Vinile-Italiana, che hanno riscosso grande interesse nel numeroso pubblico.

parioli avi

Al Parioli Theatre allestimento AVI per Andy & White Dukes

parioli lecchiSabato 16 teatro Parioli di Roma. I calchi del volto di David Bowie esposti al concerto di Andy & The White Dukes

bowie avi

 

0
ghist upon the road

Eric Andersen apre la nuova rassegna Libri Musicali

Eric Andersen apre “Libri musicali” la nuova rassegna mensile pensata da Avi: Ghost Upon The Road è il libro scritto da Vites e Saetti che racconta la storia del grande cantautore folk americano

Ogni mese verrà proposto da AVI un libro “musicale”. Il primo incontro è stato dedicato a Eric Andersen, un racconto scritto da Paolo Vites e “Jacksie” Saetti. Il libro è organizzato secondo la produzione discografica del cantautore e raccoglie sue testimonianze personali e retroscena di ogni suo album.

Eric Andersen

La locandina dell’evento del 10 dicembre presso la sede dell’Associazione

Durante l’evento i numerosi ospiti hanno potuto ascoltare il cantautore Francesco D’Acri eseguire alcuni brani di Eric Andersen dal vivo.

andersonFrancesco D’Acri accompagnato dalla sua chitarra acustica

Qui l’autore Paolo Vites (stimato ed esperto giornalista musicale) ci lascia il suo autografo

avi firma

…sul nostro “muro”

Confidenti che l’iniziativa vi sia piaciuta vi diamo appuntamento alla prossima volta.

0
Pirellone

Auguri dal Pirellone

Al Pirellone, gli auguri alla Regione Lombardia di un sereno Natale e un proficuo 2019

Pirellone

Foto di insieme sul palco a fine serata al Pirellone, Carlo Lecchi insieme agli artisti e al giornalista Luzzato Fegiz

L’Associazione Vinile Italiana (A.V.I.), insieme all’Associazione Fonografici Italiani (A.F.I.) e all’Associazione Italiana pe il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (AICRE), partecipa al brindisi natalizio nella sala Belvedere Jannacci del Pirellone.

Pirellone

Il presidente di A.V.I. Carlo Lecchi fotografato vicino agli espositori di tutti i partecipanti

I dirigenti e gli operatori della Regione, i rappresentanti delle altre associazioni e gli ospiti d’onore come Rodolfo Maria Gordini, Pietruccio Montalbetti e Dario Baldan Bembo che hanno cantato dal vivo canzoni natalizie, hanno potuto trascorrere una serata all’insegna della cordialità.

Pirellone

I dischi storici con i grandi brani natalizi cantati da Elvis Presley, Frank Sinatra e Paul McCartney

L’Associazione guidata dalla passione del presidente Carlo Lecchi si prepara insieme ai suoi sempre più numerosi associati ad affrontare un nuovo anno pieno di iniziative e novità dal mondo del vinile.

0
VDisc

Storia dei VDisc

I VDisc erano i dischi che gli americani paracadutavano sui fronti europei durante la seconda guerra mondiale

La storia dei VDisc è un evento organizzato da AVI, voluto dal presidente Carlo Lecchi e tenuto a fine novembre. La VDisc (abbreviazione di Victory Disc) è stata un’etichetta discografica (composta principalmente da RCA e Columbia Records), nata durante la seconda guerra mondiale per la produzione di dischi destinati ai militari americani impegnati nella guerra.

VDisc

Il V-Disc con autografo di Louis Armstrong

Si ringraziano il Prof. Gioacchino La Notte per la lectio interessantissima, Maurizio Fedele per le rarità che ci ha mostrato, Gianluca Barezzi per averci donato i VDisc della sua collezione. Inoltre Antonio Siciliano del museo del REC di Sesto S.Giovanni per la disponibilità e i supporti tecnici e la vicepresidente Simona Bonfadini per l’accoglienza in sede. Tra i presenti anche gli artisti Rodolfo Maria Gordini, Pino D’Isola, Carlo Ricoveri e Luisa Bischetti. Quasi tutti in questa foto ricordo della serata.

VDisc

I protagonisti della serata dedicata ai VDisc

Il Prof. Gioacchino La Notte, docente di storia contemporanea all’Universita Cattolica di Milano, nonché collaboratore come chitarrista classico in alcuni lavori di Lucio Dalla, ha raccontato la storia dei VDisc con il supporto di contributi visivi.  Alcuni esemplari, anche di collezioni private, in particolare uno con firma di Louis Armstrong, sono stati ascoltati presso la sede dell’associazione.

VDisc

Il V-Disc con autografo di Jack Teagarden

I VDisc erano i dischi che gli americani paracadutavano sui fronti europei durante la seconda guerra mondiale per allietare le truppe nelle pause tra i combattimenti. Vi erano incisi i brani dei cantanti in voga all’epoca in America quindi Frank Sinatra, Lena Horne, Hellen Forrest, Glenn Miller, Tommy Dorsey e molti altri. Alla fine del conflitto vennero distrutte le matrici.

0

Premio Tenco 2018

Premiazione di Adamo al Premio Tenco 2018

Teatro Ariston di Sanremo. Premio Tenco, spazio Associazione Vinile Italiana. Esposizione vinili ed incontri a tema.

Una grande emozione sul palco del Teatro Ariston a Sanremo: Salvatore Adamo, per tutti ADAMO, riceve il Premio Tenco 2018 all’artista da Morgan e Antonio Silva che legge la bellissima motivazione del riconoscimento.

AVI al Premio Tenco
AVI al Premio Tenco
Vetrina dell'Associazione Vinile Italiana al Teatro Ariston di San Remo
Il Presidente dell'Associazione Vinile Italiana al Teatro Ariston di San Remo
Vetrina dell'Associazione Vinile Italiana al Teatro Ariston di San Remo
Vetrina dell'Associazione Vinile Italiana al Teatro Ariston di San Remo
Premio "Vagonate di vinile" ad Adamo

Sanremo: consegnato a Salvatore Adamo il Premio "Vagonate di vinile"

Publiée par Raffaella Sottile - Music & Event photographer sur Samedi 20 octobre 2018

tenco avi

Carlo Lecchi su Salvatore Adamo”Di questa partecipazione sanremese per il Tenco il momento che ricorderò per sempre e che mi ha umanamente arricchito è stato l’incontro con Adamo… la sua gentilezza ,cortesia, spirito, umanità, positività hanno colpito me e tutti presenti. Lui che ha fatto e fa concerti in tutto il mondo, ha milioni di ammiratori, ha venduto più di 130 milioni di dischi, che potrebbe ‘tirarsela’ in realtà e’ di una semplicità, modestia, nella migliore eccezione del termine, spirito che colpisce e mette tutti a proprio agio. Qualche ‘divetto’ che per aver fatto un successo pensa di essere divino dovrebbe imparare da Lui…” cit. Carlo Lecchi

 

paoluzzi

Mauro Paoluzzi su Salvatore Adamo

“Un Uomo per bene. Dopo 22 anni dal disco da me prodotto (La vie comme el passe) di Adamo, è stato un grande piacere ed emozione aver rincontrato Salvatore al Club Tenco a Sanremo. Artista che io stimo per la sua professionalita’ e amicizia” cit.  Mauro Paoluzzi

0